<< indietro

Modifica

Dettagli Enrico Valseriati

Dati Personali
Nome e cognome: Enrico Valseriati
Luogo nascita: Brescia
Email: enrico_valseriati@yahoo.it / enrico.valseriati@unipd.it
Sito Web: http://unipd.academia.edu/EnricoValseriati
Posizione lavorativa: professore a contratto

Università
Università degli Studi di PADOVA

Dipartimento
DISSGeA

Pubblicazioni

Monografie:

1) Tra Venezia e l'Impero. Dissenso e conflitto politico a Brescia nell'età di Carlo V, Milano, FrancoAngeli, 2016.

2) Figli di Ilio. Mitografia e identità civica a Bergamo nel primo Cinquecento, Bergamo, Archivio Bergamasco, 2017.

Schede, articoli, capitoli di libri e recensioni:

1) Iacopo Malvezzi. Chronicon brixianum, scheda in Ercole il fondatore. Dall’antichità al Rinascimento, catalogo della mostra (Brescia 2011), a cura di M. Bona Castellotti e A. Giuliano, Milano, Electa, 2011, pp. 138-39.

2) Sebastiano Aragonese. Monumenta antiqua urbis e agri brixiani, scheda in Ercole il fondatore. Dall’antichità al Rinascimento, catalogo della mostra (Brescia 2011), a cura di M. Bona Castellotti e A. Giuliano, Milano, Electa, 2011, pp. 144-45.

3) Il rapporto della De laudibus Brixiae oratio di Ubertino Posculo con le laudes civitatum, «Civiltà bresciana», 20/4 (2011), pp. 7-12.

4) Al cospetto del Diavolo zoppo: Camillo Ugoni, Giuseppe Nicolini e Walter Scott, «Misinta», 18/37 (2011), pp. 5-10.

5) Ubertino Posculo tra Brescia e Costantinopoli, in Profili di umanisti bresciani, a cura di C.M. Monti, Travagliato-Brescia, Edizioni Torre d’Ercole, 2012 (Adunanza erudita, 3), pp. 163-230.

6) Un giovane studioso di Cicerone e Terenzio: Daniele Sala, in Profili di umanisti bresciani, a cura di C.M. Monti, Travagliato-Brescia, Edizioni Torre d’Ercole, 2012 (Adunanza erudita, 3), pp. 343-347.

7) Ascesa politica e vita privata di Pietro Avogadro (1385-1473), in "El patron di tanta alta ventura": Pietro Avogadro tra Pandolfo Malatesta e la dedizione di Brescia a Venezia, atti della giornata di studi (Brescia, 3 giugno 2011), a cura di E. Valseriati e S. Signaroli, Travagliato-Brescia, Edizioni Torre d'Ercole, 2013 (Adunanza erudita, 4), pp. 3-62.

8) Tra la serpe e il leone: l'autonomia della Riviera bresciana del Garda nel tardo Medioevo (secoli XIV-XV), in Naturalmente divisi. Storia e autonomia delle antiche comunità alpine, atti del convegno (Breno, 9 settembre 2012), a cura di L. Giarelli, Breno, ISTA, 2013, pp. 85-97 (con Fabrizio Pagnoni).

9) Recensione ad A. Desolei, Istituzioni e archivi a Padova nel periodo napoleonico (1797-1813), Cargeghe, Documenta, 2012, "Aevum", 87 (2013), fasc. 3, p. 1021. 

10) Barbariga e Frontignano. Società e istituzioni civili tra Medioevo ed Età moderna, in Barbariga e Frontignano. Uomini, terre e società, a cura di G. Archetti, Roma, Studium, 2014, pp. 17-55.

11) I libri e la guerra, in Libri in guerra. Storie di manoscritti e incunaboli della Biblioteca Queriniana allo scoppio della Grande guerra, catalogo della mostra (Brescia, 4-29 novembre 2014), a cura di L. Barozzi - E. Valseriati, Brescia, Associazione Culturale Il Florilegio, 2014 (Il Florilegio. Studi e strumenti, 2), pp. 9-22

12) Recuperi dalla Libreria Saibante di Verona: Ubertino Posculo e Pietro Sacconi, in Libri, lettori, immagini, Atti della giornata di studi "Libri e lettori a Brescia tra Medioevo ed Età moderna" (Brescia, Università Cattolica, maggio 2012), a cura di L. Rivali, Uine, Forum, 2015, pp. 201-226.

13) Miti fondativi, identità locali e scienze antiquarie nei centri minori della Lombardia veneta (secolo XVII), in "Archivio veneto", s. VI, 9 (2015), pp. 47-57.

14) Recensione a Gabriele Rosa nel bicentenario della nascita, a cura di S. Onger, Brescia, Grafo, 2014, in "Archivio Storico Lombardo", s. XII, 20 (2015), pp. 446-448.

15) Recensione a Acque di Valle Camonica. Il fiume Oglio tra Medio Evo ed Età moderna, a cura di S. Signaroli, Breno, Servizio archivistico comprensoriale di Valle Camonica, 2014, in "Archivi", 10/2 (2015), pp. 144-145. 

16) Crema, Bergamo e Brescia: i baluardi occidentali della Serenissima, in Storia dell'architettura nel Veneto. Il Cinquecento, a cura di D. Battilotti, G. Beltramini, E. Demo, W. Panciera, Venezia, Marsilio, 2016, pp. 212-217.

17) Cultura e politica a Brescia nella prima età moderna: il ruolo delle laudes urbium, in "Archivio Storico Italiano", a. 174, n. 649 (2016), fasc. III, pp. 483-497.

18) I deputati alle pubbliche fabbriche e gli architetti comunali, in Architettura, arte e società a Brescia nel secondo Cinquecento, a cura di F. Piazza e E. Valseriati, Brescia, Morcelliana, 2016, pp. 93-126.

19) Palazzo Maggi di Gradella, in Architettura, arte e società a Brescia nel secondo Cinquecento, a cura di F. Piazza e E. Valseriati, Brescia, Morcelliana, 2016, pp. 270-272 (con Elisa Sala).

20) Posculo, Ubertino, voce in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 85, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2016.

21) Ravizza, Giovita, voce in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 86, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2016.

22) Il superamento del pregiudizio meccanico. Mobilità sociale e geografica a Brescia tra prima e seconda dominazione veneziana, in La mobilità sociale nel Medioevo italiano, 1, Stato e istituzioni (secoli XIV-XV), a cura di A. Gamberini, Roma, Viella, 2017, pp. 189-214.

23) Carlos V, Ferrante Gonzaga y la Lombardìa veneciana: la conspiraciòn de Cornelio Bonini, Brescia, 1547, in "Pedralbes. Revista d'Història moderna", 35 (2015) [2017], pp. 43-70.

24) Cavalierato, professioni giuridiche e mercatura: binomi plurisecolari per la formazione e la vita politica a Brescia in età veneta, in "Nuova Rivista Storica", 101, fasc. II (2017), pp. 371-390.

25) Cultura patrizia ed esclusivismo politico. Il Consiglio generale di Brescia dal nodo della Serrata alla ricostituzione del Dominio veneziano, in Daniele Montanari, Sommersi e sopravvissuti. Istituzioni nobiliari e potere nella Brescia veneta, Travagliato-Brescia, Edizioni Torre d'Ercole, 2017, pp. 591-613.

26) Brescia e Venezia nel Cinquecento: destini incrociati, in Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, catalogo della mostra (Brescia, 21 marzo - 1 luglio 2018), a cura di F. Frangi, Cinisello Balsamo (Mi), Silvana, 2018, pp. 30-35 (con Maria Fiori).

27) Il mercante di lana e l'umanista civile. Note sul "De concordia Brixianorum" di Benedetto Massimi e Carlo Valgulio (1516-1517), «Commentari dell'Ateneo di Brescia», 213 (2014) [2018], pp. 443-456.

Curatele:

1) "El patron di tanta alta ventura": Pietro Avogadro tra Pandolfo Malatesta e la dedizione di Brescia a Venezia, atti della giornata di studi (Brescia, 3 giugno 2011), a cura di E. Valseriati e S. Signaroli, Travagliato-Brescia, Edizioni Torre d'Ercole, 2013 (Adunanza erudita, 4).

2) Brescia per Boccaccio. Manoscritti e libri a stampa antichi della Biblioteca Civica Queriniana (secoli XV-XVIII), a cura di E. Valseriati, Brescia, Associazione Culturale Il Florilegio, 2013 (Il Florilegio. Studi e Strumenti, 1).

3) Percorsi incrociti sulla Memoria. Ricordo, scrittura, rappresentazione, a cura di J. Ferdinand, E. Valseriati, F. Vitali, Verona, QuiEdit, 2014 (Quaderni umanistici, 1).

4) Libri in guerra. Storie di manoscritti e incunaboli della Biblioteca Queriniana allo scoppio della Grande guerra, a cura di L. Barozzi, E. Valseriati, Brescia, Associazione Culturale Il Florilegio, 2014 (Il Florilegio. Studi e Strumenti, 2).

5) Architettura, arte e società a Brescia nel secondo Cinquecento, a cura di F. Piazza e E. Valseriati, Brescia, Morcelliana, 2016.

6) Licinio Manlio Valseriati 1912-2001. Il viaggio sentimentale di un intellettuale bresciano del Novecento, a cura di D. Valseriati, E. Valseriati e V. Valseriati, Brescia, Associazione Culturale Il Florilegio, 2017.

 


Area Ricerca
Area Geografica
- Sud America;
- Gran Bretagna;
- Germania;
- Italia;
- Spagna;

Settore Specifico
- Storia economica;
- Storia della storiografia;
- Storia locale;
- Storia delle istituzioni;
- Storia politica;
- Storia culturale;

Periodo
- XIV;
- XV;
- XVI;
- XVII;
- XVIII;
- XIX;

Curriculum

Diplomato presso il Liceo classico "Arnaldo da Brescia", si è laureato in Lettere Moderne e specializzato in Filologia Moderna presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, entrambe le volte con tesi in Filologia Medievale e Umanistica e con votazione di 110 e lode. Si è inoltre diplomato in Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l'Archivio di Stato di Modena, conducendo contemporaneamente lavori di inventariazione per la Cooperativa "Charta" di Mantova, in qualità di archivista, riordinando gli archivi comunali di Manerba del Garda e Lonato del Garda. Dall'anno accademico 2010/2011 è cultore della materia in Filologia Medievale e Umanistica presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia; dall'a.a. 2014/2015 è cultore di Storia Moderna presso l'Università di Verona; dall'a.a. 2017/2018 è cultore di Storia Moderna presso l'Università di Padova (Dipartimento DiSSGeA) e presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Cattolica di Brescia. Nel 2013 è stato scholar presso il Warburg Institute di Londra, dove ha seguito il Warburg-Warwick Renaissance Course. Nel 2014 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso l'Università degli Studi di Verona (Scuola di Dottorato di Studi Umanistici, Dottorato in Scienze Storiche e Antropologiche, curriculum di Storia Moderna, ciclo XXVI, titolo della tesi dottorale Istituzioni municipali, identità e spazi del patriziato nella Lombardia veneta. Il caso di Brescia tra la fine del XV e la seconda metà del XVI secolo, tutores A. Pastore, G.M. Varanini, E. Demo). E' stato titolare di un assegno di ricerca presso il Dipartimento TeSIS dell'Università degli studi di Verona, con un progetto sulle élites sociali nella Repubblica di Venezia tra XV e XVIII secolo (2014-2015). Tra maggio e luglio del 2015 è stato visiting research scholar presso il Departament d'Hìstoria Moderna dell'Universitat de Barcelona, con un progetto di ricerca sui rapporti tra Repubblica di Venezia e Corona spagnola nel Cinquecento. Svolge attualmente la sua attività di ricerca presso l'Università di Padova, dove insegna inoltre Antropologia Storica dell'età moderna ed è titolare di un assegno di ricerca biennale in Didattica della Storia.

Si è occupato di storia dell'Umanesimo, di storia politico-istituzionale, culturale e sociale, con particolare riguardo alla Terraferma veneta nella prima Età moderna. Dal 2013 è redattore della collana "Annali di storia bresciana" (Morcelliana) e dal 2017 è membro del comitato di redazione di "Cheiron". Collabora con il "Corriere della Sera" (redazione di Brescia).

 

Tesi Dottorato
Istituzioni municipali, identità e spazi del patriziato nella Lombardia veneta. Il caso di Brescia tra la fine del XV e la seconda metà del XVI secolo

Scheda Compilata
il 21/05/2018

Socio SISEM

Iscritto ML dal 2014

Responsabile Sezione
Anagrafe degli Studiosi


Ultimo aggiornamento per la sezione Anagrafe degli Studiosi: 14/06/2018

Responsabile della sezione Anagrafe degli Studiosi: Paola Volpini Enrico Valseriati - anagrafe@stmoderna.it

CALENDARIO

GIU
25
Firenze  Republicanism. A Theoretical and Historical Perspective -
GIU
26
Roma  Fonti per la storia di Benevento dal IX al XVII secolo -
GIU
29
Neuchâtel (Svizzera)  Affaires de foi / The Business of Faith - Reconfigurations économiques et transformations sociales au temps de la Réforme / Economic Reform and Social Change in the Age of Reformation
GIU
29
Verona  Il mercato della storia - Giornata di studio organizzata da "Società e storia"
Portale Storia moderna - c/o Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine e Società (TeSIS), Università di Verona,
via San Francesco 22, 37129 Verona, e-mail: redazione@stmoderna.it