<< indietro

Modifica

Dettagli Federico Barbierato

Dati Personali
Nome e cognome: Federico Barbierato
Luogo nascita: Conselve (PD)
Data nascita: 14/04/1972
Email: federico.barbierato@univr.it
Indirizzo di lavoro:

Università degli studi di Verona
Dipartimento di Culture e civiltà
Via San Francesco 22
37129 Verona


Telefono di lavoro: 0458028351
Posizione lavorativa: professore associato

Università
Università degli Studi di VERONA

Dipartimento
Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine e Società (TeSIS)

Pubblicazioni

1. The Inquisitor in the Hat Shop. Inquisition, Forbidden Books and Unbelief in Early Modern Venice, Ashgate, Farnham 2012

2.     “La rovina di Venetia in materia de'libri prohibiti". Il libraio Salvatore de' Negri e l'Inquisizione veneziana (1628-1661), Marsilio, Venezia 2008.

3.     Politici e ateisti. Percorsi della miscredenza a Venezia fra Sei e Settecento, Edizioni Unicopli, Milano 2006

4.     Nella stanza dei circoli. Clavicula Salomonis e libri di magia a Venezia nei secoli XVII-XVIII, Edizioni Sylvestre Bonnard, Milano 2002.

5.     Libro e censure, a cura di F. Barbierato, Edizioni Sylvestre Bonnard, Milano 2002.

6.     Late Medieval and Early Modern Religious Dissents: Conflicts and Plurality in Renaissance Europe, ed by F. Barbierato and A. Veronese, Edizioni Il Campano - Arnus University Books, Pisa 2012.

 

 

Saggi e articoli

 

1.     Dancing with spiders. A modest proposal of reflection about boundaries between man and nature, «ISHA Journal», n° 4, 1998, testo dell’intervento tenuto alla quarta conferenza annuale dell’ISHA, svoltasi a Vienna dal 7 al 13 aprile 1996, sul tema “Man and nature”.

2.     Il testo impossibile: la Clavicula Salomonis a Venezia (secoli XVII-XVIII) in «Annali della Fondazione Luigi Einaudi», vol. XXXII, 1998, pp. 235-284.

3.     Bibliofobia: un processo dell’Inquisizione, in L’oggetto libro 2000, Sylvestre Bonnard, Milano 2001, pp. 8-27.

4.     Tra attori e inquisitori: manoscritti, commedia dell’Arte e diffusione delle conoscenze magiche nella Venezia del ‘600,  in L. Strappini (a cura di), I luoghi dell’immaginario barocco, Liguori editore, Napoli 2001, pp. 341-352.

5.     La letteratura magica di fronte all'Inquisizione veneziana fra '500 e '700, in Magia, alchimia, scienza dal '400 al '700: L'influsso di Ermete Trismegisto / Magic, alchemy, science from 1500-1800: The influence of Hermes Trismegistus, Centro Di, Firenze 2002, catalogo della mostra Ermete Trismegisto. Da Bessarione all’aurea e rosa croce, Biblioteca Marciana-Venezia, Bibliotheca Philosophica Hermetica-Amsterdam, pp. 135-175.

6.     Indici e censure. Guerra al libro proibito, in L’oggetto libro 2001, Sylvestre Bonnard, Milano 2002, pp. 60-85.

7.     La bottega del cappellaio: libri proibiti, libertinismo e suggestioni massoniche nel ‘700 veneto, «Studi Veneziani», n.s. XLIV, 2002, pp. 327-366.

8.     Immaginarsi la guerra: la follia di fra’ Lelio Muneghina, in M. Infelise, A. Stouraiti, Venezia e la guerra di Morea. Guerra, politica e cultura alla fine del ‘600, Franco Angeli, Milano 2005, pp. 232-241.

9.     Dissenso religioso, discussione politica e mercato dell’informazione a Venezia fra seicento e settecento, «Società e storia», n. 102, 2003, pp. 707-757.

10.  Giovanni Giacomo Hertz. Editoria e commercio librario a Venezia nel secondo ‘600, I, «La Bibliofilia», 2, 2005, pp. 143-170.

11.  «… con soggiongergli, che avesse prudenzia». Brevi note sui retroscena di un processo del Sant’Uffizio veneziano (1739), «Storia di Venezia-Rivista», II, (2004), pp. 78-90.

12.  Luterani, calvinisti e libertini. Dissidenza religiosa a Venezia nel secondo Seicento, «Studi Storici», 3, 2005, pp. 797-844.

13.  Giovanni Giacomo Hertz. Editoria e commercio librario a Venezia nel secondo ‘600, II, «La Bibliofilia», 3, 2005, pp. 275-289.

14.  Al governo della città. Aristocrazia e istituzioni in età spagnola, in Storia di Cremona. L’età degli Asburgo di Spagna (1535-1707), a cura di G. Politi, Bolis edizioni, Bergamo 2006, pp. 58-105.

15.  I lunghi e imprevisti percorsi della miscredenza: da Venezia a Parigi. Un seminario all’EHESS, in F. Barbierato, J.-P. Cavaillé, S. Houdard et M. Lemaignan, « Federico Barbierato, Politici e ateisti percorsi della miscredenza a Venezia fra sei e settecento, Milan, Edizioni Unicopli, 2006. », «Les dossiers du Grihl», Libertinage, athéisme, irreligion. Essais et bibliographie, mis en ligne le 8 août 2007. URL : http://dossiersgrihl.revues.org/document1372.html. Consulté le 05 avril 2008.

16.  Il medico e l'inquisitore. Note su medici e perizie mediche nel tribunale del Sant'Uffizio veneziano fra Sei e Settecento, in Paolo Zacchia. Alle origini della medicina legale. 1584-1659, a cura di A. Pastore e G. Rossi, FrancoAngeli, Milano 2008, pp. 266-285.

17.  «Di poco senno per la villica condizione». Episodi di eterodossia e miscredenza nelle aree rurali venete del Sei e Settecento, in M.C. Rossi (a cura di), Religione nelle campagne «Quaderni di Storia religiosa», 2007, pp. 431-457.

18.  Dissensi espliciti e dissimulazioni mancate. Miscredenza e forme del discorso eterodosso in età moderna, «Les Dossiers du Grihl» [En ligne], 2009-02, mis en ligne le 17 décembre 2009, Consulté le 17 décembre 2009. URL : http://dossiersgrihl.revues.org/3691

19.  «Alli homini è prohibita una cosa, a prencipi è permessa, alle donne sono prohibite altre cose». Imposture des religions, différences sociales et différences de genres à Venise au xviie et xviiie siècle», «Les Dossiers du Grihl» [En ligne], 2010-01, mis en ligne le 23 avril 2010, Consulté le 22 mai 2010. URL : http://dossiersgrihl.revues.org/3989

20.  Con Adelisa Malena, Rosacroce, libertini e alchimisti nella società veneta del secondo Seicento: i Cavalieri dell’Aurea e Rosa Croce, in Storia d’Italia, Annali, 25, Esoterismo, a cura di G.M. Cazzaniga, Einaudi, Torino 2010, pp. 323-357.

21.  «Scritti da essercitare»: diffusione e usi dei libri di magia in età moderna, in Libri per tutti. Generi editoriali di larga circolazione tra antico regime ed età contemporanea, a cura di L. Braida e M. Infelise, Utet Libreria, Torino 2010, pp. 42-56.

22.  Echi protestanti nel dissenso religioso popolare veneziano (secoli XVII-XVIII), in Illuminismo e protestantesimo, a cura di G. Cantarutti e S. Ferrari, FrancoAngeli, Milano 2010, pp. 15-26.

23.  La stampa nel Cinquecento, in Atlante della letteratura italiana, a cura di Sergio Luzzatto e Gabriele Pedullà, I. Dalle origini al Rinascimento, a cura di Amedeo de Vincentiis, Einaudi, Torino 2010, pp. 686-693

24.  Voce Venezia, in Dizionario storico dell’Inquisizione, a cura di A. Prosperi, Edizioni della Scuola Normale Superiore, Pisa 2011, vol. III, pp. 1657-1660.

25.  Writing, Reading, Writing: ScribalCulture and Magical Texts in EarlyModern Venice, «Italian studies», Vol. 66, No. 2, July, 2011, pp. 263–276.

26.  Letteratura e Controriforma: gli indici dei libri proibiti, in Atlante della letteratura italiana, a cura di Sergio Luzzatto e Gabriele Pedullà, II, Dalla Controriforma alla Restaurazione, a cura di Erminia Irace, Einaudi, Torino 2011, pp. 144-158.

27.  Praticare la censura. Barbierato legge Cavarzere, «Storica», 50 (2011), pp. 161-174.

28.  Eterodossie e inquietudini libertine nella Venezia sei e settecentesca, in E. Del Tedesco (a cura di), Il “Giornale de’ letterati d’Italia” trecento anni dopo. Scienza, storia, arte, identità (1710-2010), Fabrizio Serra Editore, Pisa 2012, pp. 105-114.

29.  Tolérer ce que l’on ne peut accepter. Blasphème et athéisme dans la pratique judiciaire de l'Inquisition romaine au xviie siècle, «Les Dossiers du Grihl» [En ligne], Les dossiers de Jean-Pierre Cavaillé, Les limites de l'acceptable, mis en ligne le 21 mars 2012, consulté le 14 juillet 2012. URL: http://dossiersgrihl.revues.org/5045; DOI: 10.4000/dossiersgrihl.5045.

30.  Attraverso la censura. La circolazione clandestina dei testi proibiti nella Repubblica di Venezia fra oralità e scrittura (secoli XVII-XVIII), Rivista di Storia del Cristianesimo, 2 (2012), pp. 385-404.

31.  Jews, Magic, and Cultural Hybridity in Early Modern Venice, in Late Medieval and Early Modern Religious Dissents: Conflicts and Plurality in Renaissance Europe, ed by F. Barbierato and A. Veronese, Edizioni Il Campano - Arnus University Books, Pisa 2012, pp. 78-96.

32.  Les corps comme preuve. Médecins et inquisiteurs dans les pratiques judiciaires du Saint-Office, “L’Atelier du Centre de recherches historiques” [En ligne], 11 | 2013, mis en ligne le 08 juillet 2013, consulté le 25 juillet 2013. URL: http://acrh.revues.org/5223 ; DOI : 10.4000/acrh.5223

33.  Il "peso della religione" e le possedute felici. Storia di Girolamo Rossi e delle monache di Santa Giustina (1665-1673), in Giuliana Ancona; Dario Visintin (a cura di), Omaggio ad Andrea Del Col. Venezia e il Friuli. La fede e la repressione del dissenso. vol. 2, Circolo Culturale Menocchio, Montereale Valcellina 2013, pp. 157-190,

34.  Political Information and Religious Skepticism in Early Modern Italy, in Jorg Rogge (ed), Making Sense as a Cultural Practice. Historical Perspectives, Transcript Verlag, Bielefeld 2013, pp. 147-163

35.  Readings, uses, censorship and good business. Books of magic: representations and practices, in La grande magia, Editrice Compositori, Bologna 2013, pp. 182-200.

36.  Popular Atheism and Unbelief. A Seventeenth-Century Venetian Point of View, in Brendan Dooley (ed), Renaissance Now! The Value of the Renaissance Past in Contemporary Culture, Peter Lang, Bern 2014, pp. 243-269.

37.  Sensory Media: The Circular Links between Orality and Writing, in Herman Roodenburg (ed), A Cultural History of the Senses in the Renaissance, 1450-1650, Bloomsbury, London 2014, pp. 203-220.

38.  Paolo Sarpi, the Papal Index and Censorship, in Geoff Kemp (ed), Censorship Moments. Reading Texts in the History of Censorship and Freedom of Expression, Bloomsbury, London 2015, pp. 63-70.

 

Traduzioni

- M. LAVEN, Monache. Vivere in convento nell’età della Controriforma, il Mulino, Bologna 2004.

- A. FARGE, Corpi del re. Condannati e condanne nella Francia del XVIII secolo, QuiEdit, Verona 2010.


Area Ricerca
Area Geografica
- Gran Bretagna;
- Francia;
- Italia;
- Europa Orientale;

Settore Specifico
- Storia sociale;
- Storia religiosa;
- Storia delle idee;
- Storia locale;
- Storia politica;
- Storia culturale;

Periodo
- XVI;
- XVII;
- XVIII;

Curriculum

Laureato in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 1997. Borsista alla Fondazione Luigi Einaudi di Torino nell'anno 1997/98, ha successivamente conseguito il dottorato di ricerca all’Università Cattolica di Milano nel 2001 con una tesi dal titolo "Non conformismo religioso, sette e circolazione delle idee a Venezia fra ‘600 e ‘700". E’ stato borsista postdottorato all’Università di Padova e assegnista di ricerca all'Università di Verona, dove è attualmente associato.
Si occupa di storia sociale e della cultura fra ‘500 e ‘700. In particolare si è interessato della circolazione dei libri proibiti e della censura, del dissenso religioso e della massoneria prevalentemente in area veneta. E’ membro del comitato di redazione del portale www.stmoderna.it e coordinatore del Research Group in Early Modern Religious Dissents and Radicalism (EMoDiR, www.emodir.net)

Tesi Dottorato
Non conformismo religioso, sette e circolazione delle idee a Venezia fra 600 e 700.

Scheda Compilata
il 06/05/2018

Socio SISEM

Iscritto ML dal 2003



Ultimo aggiornamento per la sezione Anagrafe degli Studiosi: 16/09/2018

Responsabile della sezione Anagrafe degli Studiosi: Paola Volpini Enrico Valseriati - anagrafe@stmoderna.it

Portale Storia moderna - c/o Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine e Società (TeSIS), Università di Verona,
via San Francesco 22, 37129 Verona, e-mail: redazione@stmoderna.it