LINKS

Cromohs


Cyber Review of Modern Historiography, rivista elettronica di storiografia moderna


Giunta storica nazionale


L' organismo nazionale che coordina l'attività degli istituti e degli enti di ricerca storica italiani.


Clioh-world


Nato dall'evoluzione di precedenti progetti (Clioh, Cliohnet, Cliohnet2, Cliohres), è un progetto a lasrga scala realizzato da una rete di centri di ricerca europei della rete ETCS e finalizzato all'innovazione nello studio e nell'insegnamento della storia in Europa


>> Altri Links

<< indietro

Dettagli Luca Addante

Dati Personali
Nome e cognome: Luca Addante
Luogo nascita: Cosenza
Data nascita: 25/09/1970
Email: luca.addante@unito.it
Posizione lavorativa: professore associato

Università
Università degli Studi di TORINO

Dipartimento
Studi Storici

Pubblicazioni

Monografie:

1.     Tommaso Campanella. Il filosofo immaginato, interpretato, falsato, Roma-Bari, Laterza, 2018.

(recensioni: «La Lettura» de «Il Corriere della sera»; «Domenica» de «Il Sole 24 ore»; «L’Avvenire»; «Il Manifesto»; «Gazzetta del Mezzogiorno»; «ZoomSud»; «Gazzetta del Sud»; «Parola di Vita»; «Il Gattopardo»; «Rivista storica italiana»; «Studi storici»; «Rivista di filosofia»; «Bruniana&Campanelliana; «Rivista storica calabrese»; «Ricerche teologiche»; «La lettre clandestine»)

2.     Valentino Gentile e il dissenso religioso nel Cinquecento. Dalla Riforma italiana al radicalismo europeo, Pisa, Edizioni della Normale, 2014.

(recensioni: domenicale de «Il Sole 24 ore»; «Bruniana & Campanelliana»)

3.     Giampaolo Alciati della Motta e gli eretici piemontesi nell'Europa del Cinquecento, Torino, Aragno, 2013.

(recensioni: «L’Avvenire»; «L’Indice dei libri del mese»; «Conquiste del lavoro»)

4.     Eretici e libertini nel Cinquecento italiano, Roma-Bari, Laterza, 2010.

(recensioni: «Annales H.S.S.»; «Rivista storica italiana»; «Rivista storica calabrese»; «Rivista di storia e letteratura religiosa»; «Archivio storico italiano»; «Protestantesimo»; «Bollettino della società di studi valdesi»; «Mennonitische Geschichtsblätter»; «L’Indice dei libri del mese»; «Secretum. Scienze saperi forme di cultura»; «L’ateo. Bimestrale dell’UAAR»).

5.     Patriottismo e libertà. L’Elogio di Antonio Serra di Francesco Salfi, Cosenza, Pellegrini, 2009.

(recensioni: «L’Indice dei libri del mese»)

6.     Repubblica e controrivoluzione. Il 1799 nella Calabria cosentina, presentazione di Anna Maria Rao, Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici-Vivarium, 2005

(recensioni: «Il Quotidiano della Calabria»).

7.     Cosenza e i cosentini. Un volo lungo tre millenni, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2001

(recensioni: «Il Quotidiano della Calabria»).

Edizioni critiche e scientifiche di testi

1.                     Edizione scientifica del testo, introduzione e note a Giuseppe M. Galanti, Giornale di viaggio in Calabria, a cura di L. Addante, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2008.

2.                     Massimo Firpo, Dario Marcatto, Il processo inquisitoriale del cardinal Giovanni Morone. Nuova edizione critica, con la collaborazione di Luca Addante, Guido Mongini, 3 voll., Libreria editrice vaticana, Roma 2011-2015.

3.                     Tommaso Campanella, Dialogo politico contro luterani, calvinisti e altri eretici, edizione critica di L. Addante e M. Firpo, in preparazione.

Saggi e articoli

 

  1. Unbelief, Deism and Libertinism in XVIth Century Italy, in From Unbelief to Atheism, ed. by M. Garcia Arenal, S. Pastore, Oxford, Legenda, in corso di stampa.
  2. Du Radicalisme religieux au Déisme, in «Littérature Classique», n° 92, 2017, Libertinage, athéisme et incredulité, 1, sous la dir. de J.-P. Cavaillé, pp. 31-43.
  3. Nuove tendenze negli studi libertini. Jean-Pierre Cavaillé e la crisi del paradigma pintardiano, in «Rivista storica italiana», CXXVIII, 2016, 3, pp. 1137-57.
  4. The Republic of Wealth and Liberty. The Politics of Antonio Serra, in Antonio Serra and the Economics of Good Government, ed. by S. Reinert, R. Patalano, London, Palgrave Macmillan, 2016, pp. 143-65.
  5. Lineamenti di una genealogia politica dei supereroi: la «Golden Age» dal 1938 al 1945, in La Fabbrica della Storia. Fonti della storia e cultura di massa, a cura di M.G. Castello, E. Belligni, Milano, Angeli, 2016, pp. 193-206.
  6. Dal radicalismo religioso del Cinquecento al deismo (e oltre): vecchie e nuove prospettive di ricerca in «Rivista storica italiana», CXXVIII, 2015, 3, pp. 770-807.
  7. La politica del Breve trattato, in A. Serra, Breve trattato sulle cause che possono far abbondare d'oro e argento i Regni privi di miniere, trad. in italiano moderno di G. Nicoletti, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2015,pp. 15-24.
  8. Introduzione, in F. Liguori, Stefano Patrizi. Un esponente dell'illuminismo riformatore nel Mezzogiorno. Profilo bio-bibliografico nel terzo centenario della nascia (1715-2015), Corigliano Calabro, Deputazione di storia patria per la Calabria, 2015, pp. 3-5.
  9. Dall’eresia al libertinage e al deismo: vecchie e nuove prospettive sugli esiti del radicalismo religioso italiano, in Ripensare la Riforma protestante. Nuove prospettive degli studi italiani, a cura di L. Felici, Torino, Claudiana, 2015, pp. 173-83.
  10. Radicalismes politiques et religieux. Les libertins italiens au XVIe siècle, in  Libertin! Usage d’une invective aux XVIe et XVIIe siècles, éd. par Th. Berns, A. Staquet, M. Weis, Paris, Classiques Garnier, 2013, pp. 29-50.
  11. L'insorgenza sanfedista, in Atlante storico dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica, a cura di M.P. Donato, D. Armando, M. Cattaneo, J.-F. Chauvard, Roma, École française de Rome, 2013, pp. 304-305.
  12. Briganti e carbonari, in Atlante storico dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica, a cura di M.P. Donato, D. Armando, M. Cattaneo, J.-F. Chauvard, Roma, École française de Rome, 2013, pp. 306-307.
  13. Un altro Seicento. Leggendo Un sogno di libertà. Napoli nel declino di un impero di Rosario Villari, in La cultura ispanica nella Calabria del Cinque-Seicento. Letteratura, storia, arte, a cura di D. Gagliardi, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2013, pp. 105-113.
  14. Note sui primi movimenti carbonari in Italia, in Ordine e disordine. Amministrazione e mondo militare nel Decennio francese, a cura di R. De Lorenzo, Napoli, Giannini, 2012, pp. 565-592.
  15. La storia moderna e il finanziamento pubblico alla ricerca: bilancio dell’ultimo decennio, in «Meridione. Sud e Nord nel mondo», 2012, pp. 9-26.
  16. «Parlare liberamente». I libertini nel Cinquecento fra tradizioni storiografiche e prospettive di ricerca, in «Rivista storica italiana», CXXIII, 2011, 3, pp. 927-1001.
  17. Hérésie radicale et libertinage. Le valdésien Giulio Basalù et Domenico Scandella dit Menocchio, in Dissidence et dissimulation, éd. par J.-P. Cavaillé, A. Molho, in «Les dossiers du GRIHL», 2009, URL http://dossiersgrihl.revues.org/3779
  18. La rivoluzione del metro, in G. Ricuperati, F. Ieva, Manuale di Storia moderna, vol. II, Torino, Utet, 2008, pp. 565-578.
  19. Campanella et l’Ateismo trionfato: du paradigme au texte original, in «Les dossiers du GRIHL», 2008,  URL http.//dossiersgrihl.revues.org/2112
  20. Voltaire oltre Voltaire. Il paradigma della storiografia dei Lumi in Giuseppe Galanti, in «Rivista storica italiana», CXVIII, 2006, 1, pp. 125-141.
  21. Realismo politico e questione feudale: il Machiavelli di Giuseppe Galanti, in Natura e società. Studi in memoria di Augusto Placanica, a cura di P. Bevilacqua, P. Tino, Roma, Donzelli, 2005, pp. 175-189.
  22. Campanella e Machiavelli: indagine su un caso di dissimulazione, in «Studi storici», XLV, 2004, 3, pp. 727-750.
  23. Tra Sartori e Lijphart: una tipologia delle forme di governo democratiche, in «Rivista italiana di scienza politica», XXXIII, 2003, 2, pp. 225-255.
  24. Persistenze e mutamenti nel pensiero storiografico di Augusto Placanica,in «Studi storici», XLIV, 2003, 1, pp. 165-182.
  25. «Vipere arrabbiate». Variazioni moralistiche sui traditori, tra storici e pseudo-storici, in Novantanove in idea. Linguaggi, miti, memorie, a cura di A. Placanica, M. R. Pelizzari, Napoli, ESI, 2002, pp. 503-528.
  26. Repubblicanesimo e mito di Venezia nel Breve trattato di Antonio Serra, in «Clio», XXXVII, 1, 2001, pp. 117-154.
  27. Partiti ed élites politiche a Cosenza da Luigi Miceli a Luigi Fera (1882-1913), in «Daedalus», 15, 2000, pp. 29-52.
  28. La lotta politica a Cosenza (1898-1922), in Cosenza, Cosenza, Amministrazione Comunale, 2000, pp. 123-152.

 

Voci per il Dizionario biografico degli Italiani:

1.     1) Ponzio, Dionisio, vol. 84, 2015, (on line)  

2.     2) Renato, Camillo, vol. 86, 2016, pp. 802-806

3.     3) Renato, Francesco, vol. 86, 2016, pp. 806-807

4.     4) Ricciulli, Antonio, vol. 87, 2016, pp. 379-82

5.     5) Rocco, Antonio, vol. 88, 2017, pp. 61-63

6.     6) Romano, Lorenzo, vol. 88, 2017, pp. 270-71

7.     7) Ruffo, Fabrizio, vol. 89, 2017, pp. 133-38

8.     8) Salfi, Francesco, vol. 89, 2017, pp. 679-85

9.     9) Sammarco, Ottavio, vol. 90, 2017, pp. 93-95

10.  10) Sanseverino, Ferrante, principe di Salerno, vol. 90, 2017, pp. 286-289

11.  11) Serra, Antonio,vol. 92, 2018, pp. 191-195

12.  12) Spiriti, Giuseppe (in corso di stampa)

13.  13) Starace, Giovan Vincenzo (in corso di stampa)

14.  14) Telesio, Antonio (in corso di pubblicazione)

15.  15) Telesio, Bernardino (in corso di pubblicazione)

16.  16) Tiziano, leader anabattista (in corso di pubblicazione)

17.  17) Tizzano, Lorenzo (in corso di pubblicazione)

18.  18) Toraldo, Francesco (in preparazione)

V


Area Ricerca
Area Geografica
- Francia;
- Italia;

Settore Specifico
- Storia religiosa;
- Storia della storiografia;
- Storia delle idee;
- Storia politica;
- Metodologia;

Periodo
- XVI;
- XVII;
- XVIII;
- XIX;

Curriculum

Luca Addante è professore associato in Storia Moderna presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino. Dal 2012 al 2018 è stato ricercatore (t.d.) e titolare di insegnamenti in Storia Moderna presso la stessa Università. Dottore di ricerca in Storia politica e sociale dell’Europa moderna e contemporanea (Università di Roma2 «Tor Vergata»); dottore in Legge (Università di Roma1 «La Sapienza»).

Ha insegnato in precedenza Storia dell’Europa all’Università Ca’ Foscari di Venezia e svolto attività didattica anche alle Università di Roma2 e della Calabria (dove ha anche frequentato un primo dottorato in Sociologia della Politica). Ha inoltre tenuto seminari alla Scuola Normale Superiore di Pisa, all’Istituto Universitario Europeo di Fiesole, e all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, dove ha perfezionato la sua formazione dal 2003 al 2009 e beneficiato di Invitation pour recherches post-doctorales dal 2009 al 2011. Dal 2018 è membro del comitato scientifico della «Rivista storica italiana», ha svolto attività di referaggio, inoltre (oltre che per la stessa «Rivista storica italiana»), per «Rinascimento», «Riforma e movimenti religiosi», «Studi Storici», «Dimensioni e problemi della ricerca storica», «Scienza&Politica. Per una storia delle dottrine». Dal 2013 collabora con il Dizionario biografico degli Italiani della Treccani. Dal dicembre 2016 è membro del Comitato Nazionale per la ricorrenza del quinto centenario della Riforma protestante, istituito dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Dal 2016 fa parte del Collegio dei docenti del Dottorato in Scienze archeologiche, storiche e storico-artistiche dell’Università di Torino. Dal 2018 è componente del comitato scientifico della collana Politica storia e società, dell’editore Licosia, e del comitato editoriale della collana del Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino

Si è occupato in prevalenza di questioni storiografiche e di personalità e movimenti del dissenso politico e religioso, dagli eretici ai libertini, da Campanella ai giacobini e alla Carboneria, con particolare attenzione ai temi della nascita delle libertà moderne, del repubblicanesimo, del patriottismo, della fortuna di Machiavelli, del deismo, dell’incredulità. Ha inoltre studiato i movimenti controrivoluzionari negli anni successivi alla Rivoluzione francese nell’Italia meridionale.

Autore di diverse monografie e di saggi pubblicati in Italia e all'estero, vari dei quali su riviste di categoria A, con Eretici e libertini nel Cinquecento italiano (Laterza 2010) ha ottenuto dall’Accademia Nazionale dei Lincei il Premio «Federico Chabod» (2011), in quanto «autore dell’opera storica giudicata migliore, avente per oggetto la storia medievale, moderna o contemporanea, edita nel quinquennio precedente all’anno in cui avviene il conferimento del Premio». Ha inoltre conseguito altri premi per la propria attività scientifica.

DIDATTICA:2018-19: docente di Storia moderna per il Corso di Laurea in Culture e letterature del mondo moderno, laurea triennale, Università degli Studi di Torino.

2018-19: docente del Seminario di Storia moderna per il Corso di Laurea in Storia, laurea triennale, Università degli Studi di Torino

2018-19: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

2017-18: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

2017-18: docente del Seminario di Storia moderna per il Corso di Laurea in Storia, laurea triennale, Università degli Studi di Torino

2016-17: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

2016-17: docente del Seminario di Storia moderna per il Corso di Laurea in Storia, laurea triennale, Università degli Studi di Torino.

2015-16: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

17 maggio 2016: lezione su Tommaso Campanella, nell’ambito del corso di Storia del libro, Università degli Studi di Torino.

2 settembre 2015: seminario su L’incredulità nel Cinquecento: storia e storiografia, Scuola Normale Superiore di Pisa, Istituto di scienze umane e sociali.

2014-15: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

2013-14: docente di Storia dell’età moderna per il Corso di Laurea in Storia dell’Arte, laurea magistrale, Università degli Studi di Torino.

2012-13: docente di Problemi, metodi e didattica della Storia moderna per il T.F.A., Università degli Studi di Torino.

2010-11: docente di Storia dell’Europa o di uno Stato europeo, Università Ca’ Foscari di Venezia, Facoltà di Lingue e Letterature straniere.

22 Novembre 2010: seminario sul libro Eretici e libertini nel Cinquecento italiano all’interno del corso di Histoire intellectuelle tenuto da Jean-Pierre Cavaillé, École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi.

2007/2008: seminario su Le rivoluzioni dell’età moderna (XVII-XVIII secc.), 10 ore integrative del  corso di Storia Moderna, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Roma2 «Tor Vergata».

3 marzo 2008: seminario (con Massimo Firpo) su Il nicodemismo di Juan de Valdés e il valdesianesimo nell’Europa del Cinquecento, all’interno del seminario Dissent and dissimulation, diretto da Jean-Pierre Cavaillé e Anthony Molho, Istituto Universitario Europeo, Fiesole.

2006/2007: seminario su Le rivoluzioni dell’età moderna (XVI-XVII secc.), 10 ore integrative del  corso di Storia Moderna, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Roma2 «Tor Vergata».

11 dicembre 2006: seminario su Athéisme triomphant. Campanella et la dissimulation entre Machiavel et libertinage, all’interno del corso di Histoire intellectuelle tenuto da Jean-Pierre Cavaillé, École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi.

2005/2006: seminario su Modelli politici e istituzioni nell’Europa moderna, 10 ore integrative del  corso di Storia Moderna, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Roma2 «Tor Vergata».

2003/2004: contratto di esercitatore e collaboratore didattico per il corso di Storia contemporanea, Facoltà di Scienze politiche, Università degli Studi della Calabria.

2002/2003: contratto di esercitatore e collaboratore didattico per il corso di Storia contemporanea, Facoltà di Scienze politiche, Università della Calabria.

RELAZIONI A CONVEGNI

– Relazione al Colloque international, Le doute dans l’Europe moderne, Tours, Centre d’études supérieures de la Renaissance (12-13 giugno 2018).

– Relazione al Convegno internazionale di studi per i 500 anni dalla pubblicazione dell’Utopia di Thomas More, Torino, Accademia delle Scienze (27-28 ottobre 2016).

– Relazione alla Journée d’étude internationale Les frontières de la dissidence: énonciations et pratiques du dissentiment religieux à l’époque confessionnelle, Institut d’Histoire de la Réformation (Genève, 13 marzo 2015).

Relazione al Convegno di studi Nuove prospettive degli studi italiani sulla Riforma protestante e i movimenti ereticali nell’età moderna (Firenze, 11-13 dicembre 2014).

Relazione al Convegno di studi La fabbrica della storia. Fonti della storia e cultura di massa (Torino, 13-14 novembre 2014).

Relazione all’interno delle Lezioni Machiavelli organizzate dalla Fondazione Firpo (Torino 14 novembre 2013).

Relazione al Convegno internazionale di studi per il quarto centenario della pubblicazione del Breve trattato di Antonio Serra (Napoli, 11-12 ottobre 2013).

Relazione al Convegno internazionale di studi La cultura ispanica nella Calabria del Cinque-Seicento: letteratura, storia, arte (Arcavacata di Rende, 29-31 maggio 2012).

Relazione al Colloque international De l’usage du terme libertin. Invectives et controverses aux XVIe et XVIIe siècles (Bruxelles, 31 maggio-1 giugno 2011).

Relazione al Convengo di studi La libertà di coscienza cuore originario dei diritti dell’uomo. Omaggio a Michele Serveto e Giorgio Biandrata (Saluzzo, 21-22 maggio 2010).

Relazione al Convegno annuale della Società Italiana per la Storia Moderna (SISEM), L’organizzazione della ricerca storica in Europa. Modelli a confronto (Padova, 26-27 marzo 2010).

Relazione al Convegno di studi Ordine e disordine. Amministrazione e mondo militare nel Decennio francese (Vibo Valentia, 2-4 ottobre 2008).

Relazione al Convegno di studi Un illuminista ritrovato. Giuseppe Maria Galanti (Fisciano-Amalfi, 14-16 febbraio 2002).

Relazione al Convegno di studi Novantanove in idea. Linguaggi miti memorie (Fisciano- Amalfi, 15-18 dicembre 1999).

Relazione al Convegno di studi Calabria 1799. Tra giacobini e sanfedisti (Cosenza, 11-13 novembre 1999).

- Relazione al Convegno di Studi Antonio Serra economista cosentino di fama europea (Cosenza, 22-23 aprile 1999)

Premi e riconoscimenti:

Premio «Federico Chabod» (2011) dell’Accademia Nazionale dei Lincei, assegnato all’«autore dell’opera storica giudicata migliore, avente per oggetto la storia medievale, moderna o contemporanea, con preferenza alla storia etico-politica, edita nel quinquennio precedente all’anno in cui avviene il conferimento del Premio», per Eretici e libertini nel Cinquecento italiano, Laterza, Roma-Bari 2010.

Premio «Ulivo d’argento» (2011), assegnato dal Lyon Club Cosenza Host «a persone che abbiano contribuito al progresso economico, sociale e culturale della Calabria».

Premio «Maria Clotilde Daviso di Charvesnod» (2014), conferito dalla Deputazione subalpina di Storia patria, per Giampaolo Alciati della Motta e gli eretici piemontesi nell’Europa del Cinquecento, Aragno, Torino 2013.

Dal 1998: Socio corrispondente dell’Accademia Cosentina.


Scheda Compilata
il 28/12/2018

Iscritto ML dal 2003

Socio SISEM


Ultimo aggiornamento per la sezione Anagrafe degli Studiosi: 03/08/2020

Responsabile della sezione Anagrafe degli studiosi: - anagrafe@stmoderna.it

Portale Storia moderna - c/o Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine e Società (TeSIS), Università di Verona,
via San Francesco 22, 37129 Verona, e-mail: redazione@stmoderna.it