LINKS

Cromohs


Cyber Review of Modern Historiography, rivista elettronica di storiografia moderna


Giunta storica nazionale


L' organismo nazionale che coordina l'attività degli istituti e degli enti di ricerca storica italiani.


Clioh-world


Nato dall'evoluzione di precedenti progetti (Clioh, Cliohnet, Cliohnet2, Cliohres), è un progetto a lasrga scala realizzato da una rete di centri di ricerca europei della rete ETCS e finalizzato all'innovazione nello studio e nell'insegnamento della storia in Europa


>> Altri Links

<< indietro

Dettagli Quotidiano

la repubblica 05/04/2019

Leonardo, il genio va in scena a Trani
L’anniversario Apre domani a palazzo Beltrani l’esposizione di macchine vinciane realizzate da Giuseppe Manisco. E a Bari oggi una giornata di studi in Ateneo dedicata alle ricerche scientifiche e sul tema del volo

di Antonio Di Giacomo

la repubblica Bari

Il genio visionario di Leonardo da Vinci svelato attraverso le sue stupefacenti macchine. È il leit motiv della grande mostra “Il genio. 500 anni di meraviglia” che, in prima assoluta a Trani, proporrà da domani quaranta macchine leonardesche negli spazi espositivi del palazzo delle arti Beltrani. Ad attendere i visitatori, allora, fino al 30 giugno, annuncia Niki Battaglia, promotore dell’esposizione e direttore di produzione di palazzo Beltrani, «un viaggio avvincente tra arte, scienza, tecnica, filosofia, architettura e ingegneria». Dietro le quinte c’è la passione di Giuseppe Manisco, ingegnere salentino, folgorato dal genio di da Vinci al punto da riprodurne, da anni ormai, le macchine giunte a noi attraverso le tavole dei codici leonardeschi. In mostra, allora, ci saranno «quaranta opere inedite, la maggior parte delle quali a dimensione reale, non in scala, costruite esattamente come Leonardo le aveva disegnate e progettate - dai disegni dei scritti raccolti nei codici, tra cui il Codice Atlantico, eseguite addirittura con le tecniche della sua epoca, come quella della forgiatura». E, insiste Battaglia, «solo vedendole realizzate si può comprendere ancor più la grandezza di un genio che incarna appieno lo spirito rinascimentale e cogliere la meraviglia che il suo ingegno suscita in chi lo ammira». Domani sera alle 20 l’inaugurazione della mostra che, già aperta però al pubblico dalle 10, potrà essere visitata fino al 30 giugno tutti giorni dalle 10 alle 18 ( info 0883.50.00.44). E da scoprire, fra le diverse macchine in esposizione, gli strumenti per la guerra (come il carro falciante e il cannone a manovella) o le macchine per dare forma al sogno del volo, dal paracadute all’ornitottero. Ma il genio di Leonardo da Vinci, nel cinquecentesimo anniversario della sua scomparsa, non viene certo celebrato solo a Trani. Ne è un esempio importante il progetto “1519-2019. Leonardo e la Puglia fra passato e futuro”, promosso dall’Accademia pugliese delle scienze insieme con il Politecnico e l’Università di Bari, l’Istituto nazionale di fisica nucleare, e l’Ateneo del Salento. “Il cielo, l’acqua e le macchine” è così il tema della giornata di studi che si terrà proprio oggi, nel quadro di un più articolato programma di eventi, a partire dalle 10 all’aula magna dell’Università di Bari. A intervenire, fra gli altri, saranno Eugenio Scandale, presidente dell’Accademia pugliese delle scienze, e Mimma Pasculli dell’Ateneo barese che interverrà a proposito di “Leonardo da Vinci. Dai disegni dell’Ambrosiana di Milano alle macchine lignee di Giuseppe Manisco. Già perché ancora Manisco, deus ex machina del museo leonardesco di Galatone, è fra i protagonisti del progetto e sua opera sono le macchine leonardesche che potranno essere viste oggi, e fino al 30 aprile, fra il palazzo dell’Ateneo e l’ex palaposte oltre che negli spazi del campus Quagliariello all’interno del Politecnico (info su www.leonardo500puglia.it). Interessante anche la proposta del festival Cassanoscienza a Cassano Murge. Qui a palazzo Miani-Perotti c’è la mostra “Cibarie Leonardesche. Edizione Zero Uno” a cura di Beth Vermeer, architetto del paesaggio e critico d’arte, che racconta il rapporto di Leonardo con il cibo e il suo ruolo da scenografo di banchetti festosi durante gli anni al servizio di Lorenzo Il Magnifico e da Ludovico il Moro a Milano. E proprio stasera l’appuntamento, ma solo dietro prenotazione, sarà con una cena leonardesca all’agriturismo Murà di Cassano (info su cassanoscienza.it).

Ultimo aggiornamento per la sezione Rassegna Stampa: 30/10/2021

Responsabile della sezione Rassegna Stampa: Enrico Valseriati - rassegna@stmoderna.it

CALENDARIO

Portale Storia moderna - c/o Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine e Società (TeSIS), Università di Verona,
via San Francesco 22, 37129 Verona, e-mail: redazione@stmoderna.it